62018Aug
Cosa dire a mio figlio dopo una sconfitta?

Cosa dire a mio figlio dopo una sconfitta?

Buongiorno, sono la madre di un giovane tennista di 12 anni: come potete immaginare, mi trovo spesso a seguirlo ed accompagnarlo nei vari tornei sul territorio. Il problema è che quando perde sembra che qualsiasi cosa io dica o faccia crei solo più nervosismo in lui. Non so mai come comportarmi: cosa devo fare?
Grazie, Maria.
.
Gentile Maria, grazie per averci contattato; abbiamo selezionato la sua domanda perché tocca un tema molto scottante, sul quale lavoriamo molto con i genitori dei circoli di tennis.
Generalmente 12 anni è un’età di rivoluzioni in cui tutti gli aspetti della vita dei ragazzi iniziano ad andare in crisi, tanto più i rapporti con i genitori e a maggior ragione in situazioni ad alta “temperatura emotiva” come quelle sportive. In questa sede possiamo suggerirle due semplici consigli:
– Subito dopo un match (e soprattutto dopo una sconfitta) non sia lei a dirigere la conversazione ma resti calma e ascolti le emozioni, le parole, ed eventualmente anche i silenzi di suo figlio. Se vede che è il caso, incoraggi dolcemente il dialogo con frasi semplici del tipo “Allora come va? Raccontami, che te ne è parso?”.Lo ascolti con partecipazione e glielo faccia capire magari dicendo ogni tanto “Sì… ok… capisco…”. Eventualmente solo dopo che suo figlio si è aperto potrebbe dire “Correggimi se sbaglio, quindi se ho capito bene….” e fare un riassunto di quanto detto dal ragazzo. Vedrà che in questo modo aiuterà suo figlio a elaborare la sconfitta e ad andare avanti.
– Le consigliamo poi di premiare l’impegno e non il risultato, magari con una pizza in famiglia dopo qualunque gara particolarmente “sentita” dal ragazzo. Infatti finché si dà la caccia esclusivamente al risultato c’è la possibilità di faticare molto ma senza vincere, con conseguente frustrazione. Invece premiando l’impegno si mettono le basi per maggiori soddisfazioni, un maggior amore per lo sport e quindi per prestazioni migliori. Vedrà che già con queste semplici soluzioni metterete le basi per una grande maturazione del vostro giovane tennista.
Centro Mental Training


Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *


9 + = 11