112019Jul
“Quando sono in vantaggio perdo la concentrazione”

“Quando sono in vantaggio perdo la concentrazione”

Buongiorno, sono una tennista di 22 anni e ho un problema. Riesco a giocare bene solo quando sono sotto nel punteggio, quando sono sopra è come se non riuscissi a concentrarmi. Come posso fare a rimanere concentrata per tutta la partita e a non perdermi quando sto vincendo? Martina


Ciao Martina,

grazie per averci scritto. Quella che descrivi è una situazione comune a molti tennisti e in generale a molti atleti: a volte la situazione di svantaggio è percepita come qualcosa di stimolante mentre la situazione di vantaggio è percepita con una sorta di fastidio.

Ci chiedi come fare a restare concentrata in queste fasi, quindi ecco due tecniche di concentrazione che potrai usare con profitto nei momenti di crisi delle tue partite.

Nei giorni prima del match, prendi carta e penna e fai mente locale sul fatto che durante la partita prima o poi ti troverai in vantaggio, perciò dovrai affrontare un calo di concentrazione. Per far fronte a questa eventualità, chiarisciti cosa vuoi ignorare e soprattutto a cosa vuoi stare attenta in quei momenti: la traiettoria della palla, i movimenti dell’avversario, le varie operazioni dei gesti tecnici, ecc. Con questo esercizio creerai un palinsesto per la tua attenzione, un programma da mettere in atto nelle situazioni critiche per restare focalizzata sugli elementi utili alla prestazione.

Una volta che hai chiaro dove dirigere la mente, lo step successivo è adottare una strategia per incanalare l’attenzione sui “bersagli” stabiliti. Per questo ti suggeriamo uno dei sistemi più efficaci per padroneggiare il nostro comportamento interiore e esteriore: l’autodialogo. Questa tecnica consiste nel parlare a te stessa (verbalmente o mentalmente) come faresti con un’ amica, usando parole positive e ricordando le azioni da fare, fase per fase. Si tratta di un’ulteriore strategia per tenere l’attenzione calamitata su ciò che ti interessa.

Per un atleta è molto importante chiarirsi da una parte in quale condizione interiore riesce a performare al meglio e dall’altra quali fattori interrompono questi “momenti di grazia”. Ti sei messa sulla strada giusta cercando il principale elemento di svolta mentale del tuo tennis e lo hai individuato nella concentrazione: con le tecniche che ti abbiamo indicato potrai sicuramente controllare meglio questa facoltà psichica, elemento fondamentale delle prestazioni eccellenti.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *


1 + 6 =