112019Apr
“Sentire la giusta energia” con gli esercizi di respirazione

“Sentire la giusta energia” con gli esercizi di respirazione

Ciao mi chiamo Laura e gioco a calcio. Mi capita spesso di non riuscire a sentire la giusta energia nel primo tempo e faccio fatica a entrare in partita, cosa che poi nel secondo tempo migliora. Cosa può essere? Avete forse qualche consiglio da darmi?

Grazie


Ciao Laura, hai fatto bene a contattarci: negli anni la ricerca di psicologia dello sport ha elaborato diverse soluzioni a questo tipo di problematica, che è trasversale a tante discipline.

Andiamo con ordine: abbiamo capito che si tratta di una “scarsa attivazione” e una difficoltà a essere reattiva e pronta a inizio partita. Immaginiamo che il problema possa essere che ti trovi ad affrontare il primo tempo come fossi rallentata e poco fluida, e ti manca la grinta per andare subito all’attacco della squadra avversaria.

Per quanto riguarda l’attivazione, ogni atleta ha il suo livello ottimale, c’è chi ha bisogno di sentire le farfalle nello stomaco per esprimersi al meglio e chi invece, quando le sente si paralizza ed entra nel pallone. Tu sembri il tipo di ragazza che necessita di un buon livello di attivazione fisiologica per partire col turbo: è una capacità allenabile, non è proprio come un calcio di rigore ma è pur sempre qualcosa che si può imparare con l’esercizio.

Per cominciare, degli esercizi di respirazione potrebbero aiutarti. Prova con 3 serie di 3 respiri, che siano lunghi in inspirazione e rapidissimi e decisi in espirazione: attiveranno il tuo sistema nervoso autonomo, in particolare il cosiddetto “simpatico”, per renderti fisiologicamente pronta ad attaccare fin dall’ingresso in campo. Ovviamente si tratta di un primo e semplice espediente che può trovare buona compagnia, in un percorso ben strutturato di training mentale.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *


7 + 8 =