262019Nov
“Imbarazzo? No, grazie.” Come smettere di preoccuparsi del giudizio altrui.

“Imbarazzo? No, grazie.” Come smettere di preoccuparsi del giudizio altrui.

L’imbarazzo è uno dei maggiori ostacoli per ottenere ottime prestazioni. Uno degli effetti più comuni della pressione percepita è quello di portare un senso di disagio: in queste situazioni ti può succedere di iniziare a preoccuparti del giudizio degli altri, di seguire mille pensieri e così perdere la concentrazione ottimale.


COME L’IMBARAZZO OSTACOLA LA PERFOMANCE

Questo danneggia la tua performance in molti modi.

In primo luogo, distoglie l’attenzione da ciò che devi fare: se sei così preoccupato per quello che pensano gli altri di te, questa ansia può “congelarti” e farti dimenticare di fare cose semplici come muovere i piedi o respirare.

In secondo luogo, diventi più consapevole dello sforzo che stai facendo, il che fa si che tu lo percepisca come più difficile, e quindi ti fa ridurre lo sforzo o rinunciare.

Infine, e forse soprattutto, l’ansia causata dall’imbarazzo ti rende troppo rigido per controllare i movimenti del corpo e le tue abilità. Perdi la fiducia nei tuoi istinti e non permetti alla tua memoria muscolare di prendere il controllo: inizi a ragionare su movimenti che altrimenti ti verrebbero spontanei. Questa eccessiva concentrazione fa molto male alla prestazione; non solo, ma quando inizi a commettere errori, puoi diventare ancora più nervoso e imbarazzato, il che può creare un circolo vizioso.


COME RIDURRE L’IMBARAZZO

Fortunatamente, ci sono diversi modi per uscire da questo circolo vizioso.

Puoi imparare a sentirti meno a disagio rispetto a quello che gli altri pensano della tua performance, a perderti nel momento presente e raggiungere così il massimo della prestazione.

La prima cosa che devi sapere è che tutti sperimentano, almeno in parte, imbarazzo: tutti si innervosiscono almeno un po’ quando si esibiscono di fronte alle persone, ognuno si preoccupa se gli altri le stanno giudicando o meno.

Lascia che questo fatto ti consoli, sapendo che è naturale e che non sei solo, lascia che ciò riduca le tue aspettative in modo da non essere troppo frustrato.

Ci sono alcuni modi per ridurre il disagio: il primo è prenderne consapevolezza e spostare con calma l’attenzione sul compito da svolgere. Quando noti che sei imbarazzato e ti preoccupi di ciò che gli altri pensano di te, o sei troppo consapevole dei movimenti del tuo corpo, sposta con calma la tua attenzione sul compito da svolgere. Respira profondamente, guarda la palla, comunica con i tuoi compagni di squadra, corri, dribbla, gioca in difesa, fai il tuo lavoro e concentrati su tutto ciò che devi fare per ottenere le massime prestazioni e raggiungere il tuo obiettivo.


AIUTARSI COL SELF TALK

L’imbarazzo è una distrazione così forte, che è difficile comandare la tua attenzione. Per spostare efficacemente la tua attenzione su ciò che devi fare, devi indebolire la forza della distrazione. Puoi farlo principalmente con un buon dialogo interno (o self-talk): ci sono molte cose che puoi dire a te stesso per ridurre l’imbarazzo e guidare al meglio la tua attenzione sul compito da svolgere.

Ecco alcuni esempi:

  • Non importa cosa pensano queste persone di me. Io faccio quello che so fare e sono sicuro di me stesso sia che vinca o perda.
  • Queste persone sono qui per divertirsi guardandomi competere. Il loro giudizio non mi riguarda, io sono qui per dare il massimo, per esprimere quello che ho imparato in tanti allenamenti“.
  • Non posso controllare cosa gli altri pensano di me, quindi non preoccuparmene. Mi concentrerò solo su ciò che posso controllare: porterò avanti la miglior prestazione che posso, un compito alla volta.”
  • Preoccuparsi di ciò che gli altri pensano di me non mi farà giocare meglio. Voglio giocare bene, quindi mi concentrerò sul compito a portata di mano.

Questo è il tipo di self-talk che puoi usare nelle partite per ridurre l’imbarazzo e ottenere prestazioni migliori.


COSA FARE FUORI CAMPO

Un aiuto può giungere anche dall’abituarsi ad essere guardato: più ti alleni con un pubblico o fai pratica mentre vieni video registrato, più sarà facile ridurre il disagio e concentrarti sul compito da svolgere.

Tutto ciò è molto utile, ma qualcosa di ancora più utile è imparare a diventare meno vergognoso in generale mentre si è fuori dal campo. Questo viene fatto alleviando la paura del giudizio e riducendo il desiderio di accettazione. Puoi farlo preoccupandoti meno della tua autostima e della tua immagine e concentrandoti maggiormente sull’aiutare altre persone, imparare nuove cose, aiutare la tua comunità e avere un impatto sul mondo. Occupa la tua mente con queste cose e focalizza la tua attenzione verso l’esterno in modo che l’imbarazzo diventi meno un’abitudine.

Devi anche diventare più sicuro di te stesso, sapendo che sarai sempre amato dalla tua famiglia e dai tuoi amici. Accettati e non dipendere troppo dal giudizio degli altri per sentirti bene con te stesso.

Se migliori questo lato di te stesso fuori dal campo, poi non ti sentirai così osservato durante le partite, sentirai ancora un po ‘di imbarazzo, ma sarà gestibile e sarai in grado di spostare la tua attenzione usando un buon self-talk e buone abilità di concentrazione.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *


5 + = 6