72020Jan
Saltare con la BMX

Saltare con la BMX

Salve,

faccio BMX e ogni volta che devo affrontare un salto, pur avendo capito come bisogna chiuderlo (quindi saltarlo completamente), poco prima della “rampa” mi sale un’agitazione tremenda che mi porta a premere automaticamente la leva del freno e quindi a evitarlo. La cosa più brutta è che mi capita molto spesso e non riesco a superarla. Mi sento strano perché vedo tutti i miei compagni in allenamento riuscire a chiudere con molta facilità tutti i salti che io non riesco ad affrontare.


Caro atleta, grazie per averci scritto.

La paura di affrontare un salto in gara agisce nello stesso modo negli atleti che praticano numerose discipline: salto in alto, motocross, salto ad ostacoli, ippica o BMX.

Molto probabilmente ciò che ti porta a premere il freno prima del salto è legato ai tuoi pensieri, cioè ai ragionamenti e alle frasi che la mente produce prima della prestazione. Infatti i nostri pensieri hanno una grande influenza sulle nostre azioni per cui pensare negativo prima di una performance può portare ad eseguirla in modo scadente.

Inoltre vorremmo ricordarti che in quanto mammiferi siamo geneticamente programmati per stare con i piedi per terra. Questo significa che di fronte alle altezze, o a un salto, è normale che la nostra mente reagisca attivando una difesa, come ad esempio tirare il freno. Si tratta quindi di trovare la strategia mentale più adeguata per desensibilizzare questa risposta di paura.

In questa sede ti consigliamo 2 tecniche:

Self Talk: tieni d’occhio i tuoi pensieri e abbi cura di orientarli coscientemente sul positivo. Si tratta di dire a se stessi unicamente parole che ci ricordano lo stato d’animo più adatto per una prestazione ideale, del tipo: “Ok, è normale avere paura, ma so che posso farlo e voglio farlo!”.

Allenamento Ideomotorio: Si tratta di una tecnica mentale molto usata nel tuo sport: serve ad apprendere meglio il movimento e a ottimizzarne l’esecuzione. In sintesi, 3 o 4 volte a settimana, ritagliati qualche minuto per visualizzare te stesso mentre esegui il salto. Prima immagina esternamente cioè come se tu vedessi te stesso in TV, poi immagina internamente, cioè come se tu vivessi la prestazione in prima persona.


Applica queste tecniche e prendici confidenza. Impara a “giocarci”, a capire il meccanismo che le rende efficaci, a percepire cosa cambia quando le applichi o non le applichi. Progressivamente diventerai più sciolto e sarai in grado di eseguire a volontà un salto corretto.




Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *


5 + 7 =