142019Nov
Che cos’è il mental training?

Che cos’è il mental training?

Un crescente numero di sportivi (professionisti o appassionati) in questi ultimi anni sta prendendo coscienza che fattori mentali come la fiducia in se stessi o la concentrazione giocano un ruolo fondamentale nelle prestazioni atletiche. Di conseguenza il lavoro sull’aspetto psicologico diventa sempre più centrale nell’ambito della pratica sportiva.

CHI SONO GLI PSICOLOGI DELLO SPORT?

La psicologia dello sport è lo studio dei fattori psicologici che condizionano una determinata performance. Gli psicologi dello sport collaborano quindi con gli atleti con l’obiettivo di aiutarli a raggiungere prestazioni sempre migliori ottimizzando la loro attività mentale. In questo senso principi e tecniche psicologiche come il pensiero positivo, la gestione delle immagini mentali e la definizione degli obiettivi possono essere applicati negli sport per aiutare gli atleti ad ottenere la loro miglior performance sia in allenamento che in gara.

RESILIENZA NEI GRANDI ATLETI

Qualche tempo fa Novak Djokovic ha scritto sul suo profilo Instagram: “La convinzione è ciò che mi ha spinto attraverso momenti di dubbio, dolore, incertezza… A volte sono rimasto confuso. Ma c’era una cosa che mi teneva sveglio, mi faceva andare avanti: credere in me stesso, nelle mie capacità, nelle mie abilità nel mio talento e nella mia resilienza...” Molti grandi atleti si presentano come individui di straordinaria resilienza, cioè come persone capaci di conservare fiducia nelle avversità, di restare concentrati sui loro obiettivi e di essere tenaci nell’azione. La psicologia dello sport permette di sviluppare queste qualità tramite l’allenamento mentale o mental training.

COS’E’ IL MENTAL TRAINING?

Per aiutare gli atleti a esprimere il loro massimo potenziale gli psicologi dello sport non si avvalgono solo dell’insegnamento di principi astratti ma ricorrono soprattutto a programmi di esercizi mentali. E’ questo il cosiddetto mental training, un allenamento psicologico finalizzato a potenziare le abilità mentali dell’atleta, identificando le credenze limitanti e adottando una mentalità più efficace per riuscire nel proprio sport. Infatti le abilità mentali, al pari di quelle fisiche, si possono allenare mettendo in pratica il giusto piano di esercizi.

SVOLTE PSICOLOGICHE

Aiutare atleti ed allenatori a capire quali sono gli elementi psicologici capaci di segnare una svolta positiva o negativa nelle prestazioni è un passo fondamentale nel processo di mental training. Tra le barriere mentali troviamo: aspettative troppo elevate o troppo basse, paura del fallimento, mancanza di controllo emotivo ed iper-attenzione. Il mental training permette agli atleti di superare queste barriere attraverso interventi finalizzati a migliorare la fiducia in sé stessi, la concentrazione, la capacità di gestire lo stress e di esprimere forza di volontà.



Lascia un commento

La tua mail non sarà pubblicata. Compilare i seguenti campi obbligatori: *


3 + = 12